Una Maratona da 100 e Lode

 In News

Tanti sono gli anni trascorsi da quegli avvenimenti bellici su quelle terre, 100 anni.

Una maratona l’ Eroica 15-18 dove la prossima edizione sarà fra 100 anni.

La presenza e l’esordio con noi Pacers gli Originali, Volontari del Sorriso di Re Giorgio Calcaterra dominatore incontrastato da oltre 10 anni della 100 km del Passatore.

Pacer Gli Originali_Eroica 15-18_canotta

La maratona n°100 del nostro Gaetano, Fondatore dei Pacers gli Originali, Volontari del Sorriso.

Va in archivio Sicuramente  la Manifestazione per Eccelenza di questo inizio 2018.

Una gara preparata nei minimi dettagli, tutta la zona mobilitata, tutti a collaborare alla riuscita di un evento Unico.

Tantissimi i Volontari, gli Alpini, l’Esercito, tutte le Forze dell Ordine, a dar man forte su un percorso, dove ed e è raro che succeda,  privo della presenza di Automobili, una caratteristica forte da segnalare.

Vittorio Veneto è tirato a Lucido, alabardato all’inverosimile, il centro e il Viale della Vittoria sono il Palcoscenico dell Evento.

La si respira, l Emozione è forte e sentita.

Anche l’opinione pubblica ne parla, da diverso tempo, anche perchè un ragazzo, Daniele, sta tentando l’impresa di correre 5 maratone di fila.

 

Noi al Sabato lo accompagnamo per i Primi km nella sua impresa della 4 maratona, e nel salutarlo gli diamo l’appuntamento per il giorno dopo,

 

vai Daniele non mollare…

 

È il 18 marzo 2018, con una medaglia favolosa che li aspetta al traguardo 2500 runner distribuiti fra la maratona Eroica 15_18 e la mezza maratona della Vittoria, al suono dell’Inno Nazionale daranno vita a quello che sarà ricordato negli annali.

Con Noi alle 3.30 corre un atleta sul quale oramai si era scritto tutto, ma da ieri il suo curriculum è ancora più grande e arricchito da una prestazione da Campione di Umiltá e Generositá.

Una folle enorme lo cerca per la foto, per l autografo, e lui  è sempre disponibile.

Ma adesso c’è da correre, e via un enorme gruppo ci accompagna, tutti vogliono stare con noi e con lui,

I passaggi son perfetti  5 min al 1 km, 10 min al 2 km , 15 min al 3 km, gli atleti parlano con lui principalmente di corsa e sono entusiasti, quando mai mi capiterà un occasione simile è il discorso per la maggiore.

I km volano via, in un gruppone enorme, più di 80 elementi al 18 km, 1h 29′ 42″ il passaggio, nelle strette vie dei piccoli borghi sembra il passaggio del gruppo del Giro d’Italia.

Ai bordi della strada, un ragazzo, esibisce con ecittazione   un cartello  con su scritto  “Love Nico” ,

la ragazza,  Nicoletta, beneficiaria di dette attenzioni,  è con noi , si ferma , un bacio spasionato, il gruppo si esalta e approva con un esclamazione collettiva, ooohhhhh!!!!!!;

anche il sole fin a quel momento nascosto dietro a un cielo  grigio, fa capolino con i suoi raggi a legittimare, il gesto.

I nostri incitamenti si susseguono  in continuazione, nessuno è disposto a mollare,  transitiamo alla mezza, 21,097 km, in 1h 44′ 43″  Perfetti.

“Che treno neanche il Freccia Rossa”

L’allievo  Re Giorgio svolge con bravura il suo compito osserva ed impara, aiuta, recupera, incita e ai ristori preleva anche l’acqua per tutti.

I ristori sono ovunque e dappertutto, la popolazione in massa collabora a ristori improvvisati, chi dal bar offre le briosche, chi all’agritur offre pane e salame, chi offre il prosecco.

Spettacolo..

La Salita degli Eroi è li, 26 km e tutti la temono,  sarà dura per tutti, volutamente ci allunghiamo per assistere il maggior numero di atleti,  Roberto, davanti, batte il passo 6.30/7.00 min km, Re Giorgio e Alessandro in fondo a chiudere il gruppo.

È dura, ma nessuno si scoraggia, anzi tanti si avvantaggiano perchè ancora freschi, con noi in questo treno c’è anche Daniele, oggi la sua 5â maratona di fila è quella piú veloce,  dopo giorni di corsa quasi in solitaria e Gaetano che soffre ma stringe i denti, i loro obiettivi son sempre più vicini.

Finisce la salita più impegnativa e dobbiamo ricomppattare il gruppo , siamo circa 30 unitá, che ci seguiranno fino alla fine.

La discesa favorisce il recupero, passiamo al 39 km in 3h 14′ 00 tutti vogliono leggittimare una bellissima gara precedendo il loro idolo e scappano via all’arrivo.

 

Al traguardo una bolgia ci attende, i ringraziamenti si sprecano, le foto la fanno da padrone.

3h 29’48” dice il cronometro, il resto è Cronaca.

Re Giorgio campione sopratutto di Bravura e Umiltà, per il quale non lo ringrazieremo mai abbastanza della tua presenza, lo lasciamo alla folla di ammiratori.

Pochi passi più in lá, Daniele, ha terminato la sua 5 maratona in 5 giorni, bravissimo, un combattente, anche lui ha fatto un’impresa.

Arriva Gaetano, le lacrime scendono copiose, anche lui ha raggiunto il suo obiettivo e nel miglior dei modi , lo festeggiamo, spunta una maglia per la ricorrenza e un grande mazzo di palloncini.

 

Tutti a far festa tutti con i Sorrisi che ci contraddistinguono  e con le lacrime sul volto.

A seguire arrivano con cadenza programmata anche gli altri nostri Pacers Gli Originali , Volontari del Sorriso conclude, come da Programma, il nostro professore Daniele.

Un altra manifestazione Originale,

Fare meglio sará dura ma ci proveremo…..

Dal Diario di bordo…

……..Il viaggio continua, Vamosssss

 

 

 

 

 

 

 

Recent Posts

Leave a Comment

Contattaci

Non siamo online adesso. Ma puoi inviarci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Not readable? Change text. captcha txt